“Il lunedì mi fa male dalla scuola elementare”. Ossia l’ansia da domenica sera.

Ansia da domenica sera. C’è poco da fare. Ne soffriamo tutti. Chi più, chi meno. E ognuno di noi la affronta in maniera diversa. Qualcuno prova ad associarci un’attività ricreativa e routinaria come la pizza davanti ad un film.
Quelli più temerari si lanciano in discoteca, promettendo a sé stessi di essere a casa per l’una. E all’una stanno ordinando il terzo negroni.
Ho sentito di persone che si chiudono nell’armadio abbracciando un cuscino nell’attesa che passi.
Io non ne ho mai sofferto più di tanto. Me la godo fino all’ultimo.

Mi dà i nervi immaginare la gente che sacrifica almeno sei ore del proprio week end a pensare al lunedì che deve arrivare. Che poi ho sempre avuto una passione per le cose che ricominciano. Tuttavia il lunedì rimane il male. Ma la settimana dovrà pur cominciare da qualcosa, non credi? Quindi tanto vale arrendersi e accettare che ogni settimana inizierà sempre con un lunedì. La differenza la farà soltanto il modo in cui lo affronteremo.

Ultimamente sta brutta faccenda del lunedì la sto soffrendo anche io. E ho trovato un rimedio per annientarla, per distruggerla, per polverizzarla, vabbè ci siamo capiti.
Il segreto è iniziare a fare qualcosa di nuovo. 
Prefissarsi ogni domenica sera di fare qualcosa che non hai mai fatto. Come ad esempio iniziare un libro o guardare un film muto per scoprire che richiede ancora più silenzio di un film normale. Iniziare a fare il prestigiatore, il pittore, improvvisarsi in un tango o iniziare uno sport nuovo.

Iniziare qualcosa di nuovo per dimenticare qualcos’altro che finisce. Niente di più semplice. Facciamo così anche per tutto il resto. 
È un modo per coltivare una sorta di idea positiva nella domenica sera, ancorare ad essa qualcosa di nuovo per ribaltare le emozioni negative che ci suscita. Ed è proprio di “ancoraggio” che si parla. 
Pavlov aveva fatto la stessa cosa con dei campanelli e con dei cani. Ogni qualvolta un campanello suonava ai cani veniva dato del cibo. Questo per molti giorni. Una volta suonò il campanello ma il cibo non arrivò e i cani sbavarono lo stesso in quanto ormai associavano il campanello al cibo.
In conclusione, inizia a fare qualcosa di nuovo ogni domenica!
Io ad esempio per questa domenica ho comprato un armadio nuovissimo. Perdonatemi ma devo andare, deve essere montato prima che faccia sera.

About Timido Loquace

Ho un lavoro fatto di numeri che mi rende grigio. Cerco di colorarmi scrivendo della vita.

View all posts by Timido Loquace →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *